Cama (Svizzera)
Località
04/11/2017
Periodo
3/5
Difficoltà
8+
Età

Così vicina, così lontana: un’escursione alla scoperta della magnifica Val Cama tra castagni, conifere ed un incantevole lago alpino. Ci addentreremo in un bosco magico con alberi centenari slanciati e frondosi o ampi e ricurvi che ci accompagneranno silenziosi nella salita, proseguendo in mezzo a enormi massi ricoperti di muschio illuminato dai raggi splendenti del sole. Potremo trascorrere momenti di pace e benessere cimentandoci nell’antica pratica giapponese della doccia di alberi, fino a raggiungere un anfiteatro naturale ai confini tra Svizzera e Italia. Un percorso escursionistico medio(Em) da non perdere, accessibile a tutti gli adulti, con la possibilità per le famiglie di portare i bambini dagli otto anni, cui saranno dedicati laboratori creativi in natura.

LUOGO PARTENZACama (Svizzera), passata Bellinzona dopo 14 Km si entra nel piccolo paese di Cama e subito sulla destra ci ritroviamo nel parcheggio della stazione di servizio Migrol, di fronte al Ristorante Veranda.
ORA PARTENZASabato 04/11/17 ritrovo ore 8.30 Benvenuto con possibile sosta al bar, quindi tutti insieme ci spostiamo in pochi minuti alla base del percorso dove  lasciamo le auto, possiamo prendere l’acqua e iniziare la nostra avventura. Ritorno a Cama previsto per le ore 18.
LA QUOTA INCLUDE
Un’intera giornata di accompagnamento con Aldo Daghetta, Guida Ambientale Escursionistica.Riscaldamento muscolare e stretching defaticante.
Laboratori creativi per bambini e ragazzi condotti dall’insegnante Roberta CalizziPosizioni base di Green Yoga con Roberta Calizzi e sessione di Shinrin-yoku
LA QUOTA NON INCLUDE
Pranzo al sacco.
Spese di trasporto. In caso di partecipanti provenienti dalla stessa città, Passicreativi organizzerà ove possibile il car sharing.
Tutto quanto non indicato in “la quota include”.

Sabato 4 novembre 2017

Lasciata l’auto a Cama, dopo un breve momento di stretching ci inoltriamo lungo la scalinata dei castagni! I ricci, rigonfi del loro prezioso frutto, ci fanno indugiare per poterli raccogliere, mentre il profumo della terra e del muschio ci inebrierà ritemprandoci. Le foglie dai caldi colori autunnali ricoprono il sottobosco e crocchiano al nostro passaggio. Salendo, ai castagni si affiancano, per poi sostituirli, betulle, faggi secolari e poi abeti bianchi e rossi. Incontriamo la “coppia degli innamorati“, un abete e una betulla incredibilmente vicini e quasi abbracciati, quindi passeremo sotto le rocce della vecchia strega ricoperte di muschio e funghi enormi. A un certo punto, ecco la piccola radura in cui sarà possibile provare la “doccia di albero“, antica pratica giapponese denominata shinrin yoku che ci donerà calma, serenità e benessere.

Cammina cammina, giungeremo infine al lago di Cama, vera perla incastonata in una conca rocciosa, i cui fianchi ricoperti di boschi impervi e lussureggianti sono raccordati sul fondo dagli alti picchi del Piz Martel e del Pizzo Campanile, segnando il confine tra Svizzera e l’Italia. Dopo il meritato pranzo al sacco, un breve sessione di Green Yoga e un laboratorio creativo per grandi e piccini a cura di Roberta Calizzi precederà l’inizio della discesa verso valle.

Una volta arrivati nella zona dei castagni, per chi vorrà, sarà possibile fare una breve pausa per raccogliere i frutti dell’autunno.

Dislivello della giornata: +900mt, -900mt   Tempo di cammino: 6 ore 

Il percorso di questa escursione giornaliera è escursionistico medio (Em). Bambini solo dagli 8 anni.

Si consiglia di utilizzare uno zaino con spallacci ergonomici e cintura per scaricare il peso sul bacino.
Una volta riempito (utilizzando sacchetti in plastica per contenere soprattutto i vestiti e proteggerli ulteriormente da pioggia/umidità), lo zaino non dovrebbe pesare più del 15/20% del peso di chi lo indossa 😉

Abbigliamento: 

  • scarponi con suola Vibram (o simile, ma scolpita) e tomaia in Goretex (o simile, ma traspirante e isolante).  Si può preferire una scarpa alta che protegge maggiormente la caviglia o una più bassa che sia però in ogni caso con suola e tomaia adatta a percorsi escursionistici
  • giaccavento (meglio quelle leggere impermeabili, ma traspiranti e antivento, il cosiddetto “guscio” in Goretex)
  • cuffia in lana o pile
  • guanti in in pile o lana cotta
  • un pile leggero e un pile pesante
  • una t-shirt leggera e una maglia intima (meglio in lana/misto lana)
  • pantaloni lunghi
  • un paio di calze da trekking di ricambio

Attrezzatura:

  • almeno 1 borraccia per l’acqua (da 1lt )
  • pranzo al sacco.
  • coprizaino per pioggia
  • fischietto da tenere sempre al collo, in caso di necessità il suo fischio si ode molto più lontano di qualsiasi urlo umano 😉
  • bacchette o bastoncini telescopici, non obbligatori, ma aiutano a ridurre l’affaticamento delle articolazioni soprattutto in discesa
  • mini kit pronto soccorso con farmaci personali, le nostre Guide hanno sempre pronto soccorso per gruppo, ma ogni partecipante è meglio porti quanto gli serve in ambito medico
  • coltellino multiuso
  • un sacchetto e dei guanti per chi volesse raccogliere qualche castagna scendendo 😉
Il bosco nascosto della Val di Cama_Passicreativi
Castagni silenti_Val di Cama_Passicreativi
il Rio Cama_Val di Cama_Passicreativi
Licheni Val di Cama_Passicreativi
Roccia e radici Val di Cama_Passicreativi
La roccia della strega Val di Cama_Passicreativi
Acque cristalline del Rio Cama Val di Cama_Passicreativi
Funghi Val di Cama_Passicreativi
Shinrin Yoku_ doccia di alberi in Val di Cama_Passicreativi
Alpe Lago Val di Cama_Passicreativi
Lago di Cama Val di Cama_Passicreativi
Lago di Cama in Val di Cama_Passicreativi
cieli in Val di Cama_Passicreativi

Recensioni del viaggio

Ancora nessuna recensione.

Scrivi una Recensione

Valutazione